martedì 23 ottobre 2012

"Dio esiste ed è donna".

Dio esiste ed è donna.
Dio esiste, è donna ed ha un nome: Alessandra Airò.
Dio esiste, è donna, ha un nome: Alessandra Airò, e un blog: "Little Snob Thing".
Dio esiste e non ha bisogno di preghiere per essere ricordata.








Perchè non è da tutti farci sentire a casa, sempre.
Perchè non è da tutti avere un sorriso che ti conquista e che ti travolge, che neanche George Clooney.
E' il mio Dio.
Il mio idolo.
Una donna.


Lei scrive, gira il mondo, lei mi conosce lo so.
Conosce me, come tutte le donne di questo universo.
(Non sarete mica cosi egoiste a pensare che Qui ci siamo solo noi vero?)
Lei parla di noi.
Di quello che non riusciamo a dire, ma che sappiamo.
Un po come nell'interrogazione di filosofia.
Alessandra.
Un post. Una tazza di thè e la mia vità cambiò per sempre.

"Per chi attende un qualcosa, che in fondo sa che non arriverà. E se anche lo farà non avrà in se quello slancio e quella naturalezza che è giusto pretendere. 
Per chi corre vere e proprie corse campestri sugli specchi, cercando di tenere il passo di chi non ha una meta.
Per chi si è abituata all'imbarazzo insito di taluni silenzi, interrotti solo dal ticchettio dei propri stessi passi, che ritornano sempre su se stessi al ritmo di "questa è l'ultima volta" 
Per chi crede ancora che l'Iphone, lo stesso che ci prepara il caffè e ci parla in francese augurandoci il buongiorno, al momento opportuno non prenda mai. 
Per le pause di riflessione, le crisi di mezza età a ventidue anni, "la colpa non è tua ma è mia", i dubbi del venerdì sera.  
Per chi ha paura di perdere qualcuno, o qualcosa che non ha. 
Aspettate. Smettetela di correre che vi sta colando il mascara e la piega ve la siete giocata da un pezzo. Fermatevi in un punto. Tacete. Allontanate le mani dalla tastiera, una qualunque tastiera, che sia in grado di comporre ed inviare domande che non hanno risposta. Non abbiate paura. Uscite allo scoperto perché quella che gli uomini-son-fatti-così altro non è che una bugia, non troppo diversa da quella che ci vede mangiare verdura lessa per una settimana. Pretendete di più e pretendete di meglio, senza livori femministi e con una buona dose di autostima: lui non è uno stronzo. Semplicemente non è innamorato. 
E per quelle sere un po' così ci sono gli Abbracci. Quelli da inzuppare nel latte, che riescono tanto bene al nostro Banderas (che se proprio devo dirla tutta preferisco ricordarlo con tanto di maschera e mantello, il capello scomposto e la cadenza spagnola avvolto da una nube di testosterone).   "





Il blog di Alessandra: http://littlesnobthing.blogspot.it/
Email: littlesnobthing@hotmail.it

Nessun commento:

Posta un commento