giovedì 9 gennaio 2014

Intenso, inaspettato e travolgente

Una camera in disordine, la musica sempre più alta ed un capodanno alle spalle.


Un passato che travolge il presente. Una porta che non si è mai chiusa, ma in fondo va bene così.
Un 2013 intenso che mi ha fatto crescere come mai avrei pensato.


Scelte su scelte che mi hanno portato ad allontanare persone che nella mia vita non avevano più senso e a conoscerne di nuove;



scelte su scelte che hanno reso me stessa ancora più forte, ancora più grande.


Un 2013 in cui l'amore non è mancato. Quello vero, che ti fa tremare, piangere e correre sotto la pioggia.
Fatto di baci e carezze,
di sguardi e di sorrisi che ti vengono dal cuore e che non si scordano più.
L'amore che ti fa sentire desiderata e compresa come non mai.
L'amore che ti fa stare in piedi fino a tardi e ballare a piedi nudi sulla sabbia.
L'amore ricco di promesse, mai mantenute.
L'amore che ti rende imprevedibile, bella e per cui faresti di tutto.
L'amore e le sue canzoni, di quelle che canti sotto la doccia come se non ci fosse un domani.
L'amore che ora manca e che si è preso una parte di me.




Un 2013 inaspettato.
Le visualizzazioni che continuano a crescere, la voglia di scrivere e di raccontarmi che non manca mai ed un grande sogno nel cassetto.
La chiave ce l'ho, manca solo il coraggio.
G R A Z I E perchè senza di voi tutto questo non sarebbe successo.


No
Nessuna lista di buoni propositi.
No
Nessun uomo stronzo per me quest'anno (l'importante-è-crederci)
Mai.
Guardarsi indietro e pentirsi delle cose accadute.
Mai.
Credere all'oroscopo ... Soprattutto se ti annuncia che sarà un anno disastroso.
Si.
Questa vita mi piace e prende sempre di più
Si.
Alla musica a manetta in camera, al tacco 12 e alla bottiglia di prosecco con le amiche.





Nessun commento:

Posta un commento